Gioielli famosi: i più celebri nella storia del cinema

line

Di gioielli famosi ne esistono molti, ma tra i più celebri ci sono sicuramente quelli apparsi nelle pellicole cinematografiche: i gioielli hanno sempre rappresentato una parte importante in molti film hollywoodiani, a partire dalle pellicole in bianco e nero degli anni Trenta, Quaranta, Cinquanta e Sessanta sino alle produzioni più recenti.

Il numero e la tipologia dei gioielli apparsi sul grande schermo è praticamente incalcolabile, eppure ne esistono certamente alcuni che più di tutti hanno lasciato una traccia nell'immaginario comune: scopriamoli insieme.



Via col vento (1939)

Sono tanti i gioielli indossati da Rossella O’Hara in Via col Vento. Se la maggior parte di questi furono opera del costume jewelry designer Joseff of Hollywood, una delle grosse spille che vediamo indossare dalla protagonista – raffigurante una figura umana che cavalca un uccello – era invece proprietà della madre del costumista Walter Plunkett. 

Lo stile del personaggio interpretato da Vivien Leigh – caratterizzato (anche) da grossi bijoux – lanciò una moda: sempre più donne iniziarono infatti a indossare i gioielli lasciati loro in eredità.

Colazione da Tiffany (1961)

Nella prima scena di questa pellicola, l’elegantissima Holly Golightly (interpretata da una splendida Audrey Hepburn) sosta di fronte a Tiffany sorseggiando un caffè e indossando un opulento collier di Chanel con perle e diamanti. 

Il pezzo di gioielleria, intricato, stravagante e abbinato a un ornamento di diamanti sui capelli (firmato Tiffany), ha contribuito a trasformare Audrey in una star di fama mondiale e nella più grande icona di stile del periodo.

La Pantera Rosa (1963)

Il film racconta la storia della principessa Dala che, da bambina, riceve in regalo dal padre la Pantera Rosa, ossia il più grande diamante al mondo. 

Nel film compare anche David Niven nei panni di un ladro di gioielli intenzionato ad appropriarsi della preziosa gemma. 

Il diamante presente nel film, ovviamente, era fittizio ma molto ben realizzato, tanto da rimanere per anni nell’immaginario degli spettatori.

Pretty Woman (1990)

Si tratta senza dubbio di una delle più celebri commedie romantiche degli ultimi 30 anni. 

Una delle sue scene più famose vede Richard Gere offrire a Julia Roberts un collier di rubini e diamanti, al quale lei risponde con una gioiosa risata. 

Il gioiello venne realizzato appositamente per il film dal gioielliere francese Fred Joaillier, per un valore stimato di 250,000 dollari. 

In effetti, questo pezzo unico era talmente prezioso che, durante le riprese, una guardia del corpo armata era sempre presente nelle scene in cui il collier doveva comparire, nel timore che qualcuno cercasse di appropriarsene indebitamente.




Titanic (1997)

I film in cui i diamanti compaiono con ruoli sostanziali sono numerosissimi, senza contare tutte le pellicole in cui le gemme occupano “mansioni di sfondo” delle storyline. 

In quel caso potremmo dire con certezza che il diamante è l’eterna costante dell’industria cinematografica.

Come in Titanic, la famosa pellicola di James Cameron datata anni ’90, in cui l’oggetto simbolo della linea narrativa è l’”Heart of the Ocean”, il Cuore dell’Oceano, un rarissimo diamante blu appartenente alla giovane Kate Winslet che viene ritrovato decenni dopo il disastro.

Il gioiello venne replicato accuratamente dallo studio di design Asprey & Garrard: si trattava di uno zaffiro singolo da 170 carati circondato da 65 diamanti per un totale di 30 carati. Questo pezzo unico venne venduto a un’asta di beneficenza per un totale di 2,2 milioni di dollari.




Moulin Rouge! (2001)

Nel film Moulin Rouge! (2001) Nicole Kidman è Satine, protagonista meravigliosa della pellicola. La collana che l’attrice indossa è mozzafiato: una cascata di 1300 diamanti montati su platino, con uno zaffiro da 2,5 carati a fare da chiusura. Per lungo tempo lo si è considerato uno dei gioielli “cinematografici” più preziosi in assoluto: valutato 1 milione di dollari, è stato realizzato dal gioielliere australiano Stefano Canturi.



Come farsi lasciare in 10 giorni (2003)

È il gioiello che ha scalzato dal trono la collana di Moulin Rouge per il titolo di gioiello più costoso mai realizzato per un film.

A creare questa straordinaria opera d’arte per il personaggio interpretato da Kate Hudson è stato Harry Winston.

Il costumista, dal canto suo, dovette creare un vestito appositamente da abbinare a questa collana di diamanti gialli da 84 carati dal valore di 5,3 milioni di dollari.


L’altra donna del re (2008)

Che la moda del gioiello con iniziali sia nato con il ciondolo a forma di ‘B’ che Anna Bolena (Natalie Portman) porta in “L’altra donna del re”?

Questo gioiello, oltre che bellissimo, è anche storico.

Lo sapete che è esistito veramente? 

Quello che si vede nel film è stato creato basandosi sui dipinti di Anna Bolena e di sua figlia, la regina Elisabetta I. 

Al collo di Natalie Portman possiamo ammirare un filo di perle ornate con la lettera “B”, e sotto l’iniziale pendono delle altre perle a forma di lacrime.

Per il suo valore storico e per il fatto che questo gioiello è andato perso nel tempo è difficile dargli un prezzo, ma alcuni esperti sostengono che il suo valore supererebbe i 250,000 dollari.